Reggia di Caserta: inaugurata l’ala nord-ovest del Palazzo Reale

Un nuovo capitolo si apre per la Reggia di Caserta. Il 29 febbraio, alla presenza delle massime autorità, si è inaugurata l’ala nord-ovest del Palazzo Reale, restituendo al pubblico 3000 metri quadrati di superficie dopo circa un secolo di chiusura.

 

Un’accurata opera di restauro, realizzata grazie ai fondi PON Cultura e Sviluppo 2014-2020 e alla collaborazione del Servizio V del Segretariato generale del MiC, ha recuperato gli ambienti della Gran Galleria, restituiti dalla Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare. Un lungo e certosino lavoro di indagine ha permesso di rileggere e recuperare le visuali e le prospettive volute dal maestro Luigi Vanvitelli, restituendo al pubblico la grandiosità del suo progetto. L’ala ovest del Palazzo Reale diventa ora un’area museale a tutti gli effetti. Al piano terra trovano spazio attività educative, una sala conferenze e il nuovo bookshop. Al secondo piano, le sale della Gran Galleria ospiteranno esposizioni temporanee.

Un omaggio a Vanvitelli

© Luciano D’inverno

Per celebrare l’inaugurazione e l’anno delle Celebrazioni vanvitelliane, la Reggia di Caserta dedica la mostra Visioni  – a cura di Gabriella Ibello – ai fotografi Luciano D’Inverno e Luciano Romano. Attraverso i loro scatti, esposti dal 1° marzo al 15 luglio, si dispiega l’opera di Vanvitelli, tra architettura e paesaggio. visioni

 

il genio creativo di vanvitelli viene raccontato al grande pubblico dalla mostra visioni. non a caso una mostra fotografica: l’inquadratura è protagonista nell’opera vanvitelliana”. Tiziana Maffei, direttrice della Reggia di Caserta

Visioni racconta l’opera, il genio creativo e l’ingegno illuminato di luigi vanvitelli attraverso gli sguardi di Luciano D’inverno e Luciano Romano. i due diversi progetti fotografici, prodotti nel corso di un anno di intensa ricerca, indagano la complessità della figura del grande architetto italiano e della sua opera, in cui si fondono natura e artificio, competenza tecnica e creatività artistica, definendone l’unicità. i lavori dei due fotografi sono confluiti in questa unica grande mostra. […] ogni visione nasce, pertanto, da un occhio, stimolato dalla mente, animato dalla sensibilità, dall’immaginazione e dall’esperienza: l’occhio visionario di luigi vanvitelli stimola l’occhio del fotografo innescando una reazione a catena di mutevoli sguardi e nuove possibili interpretazioni. Ogni foto è una visione, e contiene una narrazione” (dalla introduzione di Gabriella Ibello)

Luciano D’Inverno

Il 29 febbraio è stato inoltre presentato il nuovo Centro di documentazione Luigi Vanvitelli, una piattaforma digitale che raccoglie documenti e testimonianze della vita e dell’opera del maestro.

Informazioni per visitare la Reggia di Caserta:
Appartamenti Reali: Tutti i giorni tranne il martedì 08:30-19:30 – Ultimo ingresso 18:15
https://reggiadicaserta.cultura.gov.it/

Informazioni per la Mostra:
Visioni

a cura di Gabriella Ibello
Fotografie di Luciano D’Inverno e Luciano Romano.
1° marzo – 15 luglio 2024
Nei giorni di apertura del Museo, dalle 8.30 alle 19.30 con ultimo accesso alle 18.30.
L’accesso è consentito ai titolari delle diverse tipologie di biglietto Parco+Appartamenti (Intero Parco+Appartamenti, Ridotto Parco+Appartamenti, Gratuito Parco+Appartamenti e Serale Appartamenti) e dell’abbonamento ReggiaCard 2024.
La mostra è chiusa nelle giornate di gratuità

Per ulteriori informazioni consultare il sito web della Reggia di Caserta.