La Febbre Italiana invade il Cilento

Giovedì inizierà un fine settimana davvero lungo, il 25 aprile molti di noi saranno in piazza a ricordare al governo cosa significa essere antifascisti e sabato 27 invece ci sposteremo tutti in Cilento, ancora una volta in piazza, in piazza Europa per la precisione, ad Ascea Marina per ripercorrere la nostra storia musicale, quella di questa povera patria come cantava Franco Battiato, in chiave dance. Andiamo a ballare in Cilento.

Nel 2015 nasceva “Nostalgia 90”, un format che esaltava un intero decennio di musica italiana con spettacoli, effetti speciali e costumi a tema. Un evento che è diventato virale sui social tanto da imporsi tra Instagram e Facebook come la più grande community europea sugli anni novanta.
Gli stessi creatori si sono chiesti cosa resterà degli anni 80, dei mitici anni 60, delle contestazioni giovanili degli anni 70, di Claudio Villa e Orietta Berti, dei cantautori, di Monnalisa e Generale, dei papaveri rossi e delle mille bolle blu.

 


Nasce così Febbre Italiana, un nuovo spettacolo live itinerante che partirà proprio da Ascea Marina. Tutti in piazza alle ore 21.
Esaltare la nostra dolce Italia ripercorrendo i grandi successi della storia con dei remix in chiave dance in vari dj set per far ballare e cantare il pubblico. Non più solo una generazione, quella degli anni 90, ma spettatori di tutte le età per una vera e propria discoteca a cielo aperto nel magnifico palcoscenico naturale del Cilento.
Il tour Febbre Italiana partirà dalla campania e da piazza Europa ad Ascea Marina per poi girare in lungo e largo la penisola ripercorrendo i successi della storia musicale nostrana per farci cantare poi a notte fonda mai più buonanotte all’Italia, casomai Buongiorno Italia, buongiorno Maria aspettando l’alba a suon di musica.