Giuseppe Panariello. Senza Coloranti a Giulianova

La RepirArt Gallery di Giulianova ospita, a partire da domenica 21 luglio, Senza Coloranti, personale di Giuseppe Panariello a cura di Maurizio Vitiello con il coordinamento di Berardo Montebello.

La mostra riunisce alcuni lavori recenti di Panariello, accomunati dall’uso esclusivo del colore nero grafite. Tali opere, secondo il curatore: “Sono la libera evocazione di passati lontani, di testimonianze post-moderne, di equilibri estetici fondati sulla percezione del nero grafite, elemento unico e indispensabile.  È interessante notare come molti degli artisti che operano all’ombra del Vesuvio recuperino il colore nerografite, al di là di trasparenze e ritmi formali, per connettersi al mondo antico. Giuseppe Panariello è figlio di questa cultura e supera, attraverso la logica sequenza di simbologie e dogmi, il divenire dell’arte per addentrarsi nella lettura di una classicità recuperata. La visione di intenso rigore formale porta alla riflessione su un silenzio dell’anima, quell’anima che ha scandito il tempo e ha conosciuto i luoghi di uno spazio interiore. Se è la fine di una storia, è anche la fine di un tempo. L’opera resta come muta testimonianza, residuo di una realtà passata, ma non dissolta“.

L’esposizione sarà visitabile fino a domenica 4 agosto.
RespirArt Gallery, Corso Garibaldi, 30 64021 – Giulianova (TE)
Info: 085 219 67 25 – 327 546 78 42, e-mail: respirart.gallery@libero.it